Amsterdam (e non solo) in 4 giorni

Lo scorso ottobre abbiamo visitato per la prima volta Amsterdam, la città dei vizi come molti la definiscono ma vi possiamo assicurare che ha molto di più da offrire. In questo lungo e dettagliato articolo (speriamo di non annoiarvi) come in una specie di diario di viaggio, vi riportiamo la programmazione delle cose viste e fatte in 4 giorni per visitare al meglio la città e non solo, il tutto sempre con soltanto “pochi spicci e una cartina” a disposizione.

1°GIORNO

Arrivo all’aeroporto Schipol in mattinata. Trasferimento per il centro città tramite treno regionale (€3,70, ogni 10 min.) con capolinea alla Centraal Station di Amsterdam. Una volta raggiunto l’hotel, effettuato il check-in e lasciato i bagagli non resta altro che iniziare ad esplorare la città che in pochissimo tempo vi farà innamorare delle sue bellezze.

La nostra visita parte da Spui (si pronuncia ‘spau’), tipica piazza di Amsterdam con i suoi bar e librerie. Qui si svolge regolarmente il mercato del libro dove è facile trovare studenti e professori universitari. In un angolo della piazza ci si ritrova davanti ad un anonimo portone attraverso il  quale si accede ad un cortile nascosto, Beginhof, che sembra essere uscito da una fiaba. Minuscole case e giardini si affacciano su questo cortile (ingresso gratuito) dove al centro sorge una piccola chiesa nata clandestinamente. Al civico n°34 si può ammirare la “casa in legno” che risulta essere l’edificio in legno più antico d’Olanda.

Begijnhof

Begijnhof

Una volta usciti da questa oasi di pace al centro della città, percorrendo Kalvestraat, famosa via dello shopping, passando davanti all’Amsterdam Museum (ingresso €10), si arriva a piazza Dam, la principale piazza della città dove si affacciano il Palazzo Reale, dimora dell’attuale regina Beatrice, la Nieuwe Kerk, basilica reale, e il famoso ormai in tutto il mondo museo delle cere di Madame Tussauds (ingresso €21). Lasciandosi alle spalle la piazza si procede per Damrak, una delle vie principali che le persone uscite dalla stazione percorrono per arrivare al centro. Lungo questa via molto trafficata troverete da un lato molti negozi di souvenir e fast food e dall’altro l’ex palazzo della borsa, Beurs Van Berlage, e alcune tra le più pittoresche case della città con il frontone sull’acqua.

Damrak

Damrak

Davanti alla bellissima facciata della Central Station si erigono la St. Nicolaaskerk e la torre dove si crede che un tempo venissero a piangere le mogli dei pescatori partiti per i mari, la Schreierstoren. Tornando indietro, ma stavolta passando per Oudezijds Voorburgwal, si arriva alla costruzione più antica della città, la Oude Kerk. È una chiesa gotica che per paradosso si trova nel centro del quartiere a luci rosse. Qui, soprattutto per i maschietti, le distrazioni sono molte. Infatti ad ogni vetrina/finestra troverete una luce rossa sempre accesa (anche di giorno) e all’interno ragazze in “mostra”. Trompettersteeg è forse uno dei vicoli che più rappresenta la realtà del quartiere: si tratta di uno stretto vicolo medievale , largo solo 1 metro, dove si affacciano su entrambi i lati le famose vetrine. Se volete proseguire la serata in uno dei tanti locali presenti, vi consigliamo di recarvi lungo il Oudezijds Achterburgwal e avrete l’imbarazzo della scelta.

Oudezijds Achterburgwal, quartiere a luci rosse

Oudezijds Achterburgwal, quartiere a luci rosse

2°GIORNO

Olanda = mulini a vento. E qual’è il miglior modo per raggiungere i mulini? La Bicicletta!

La destinazione è Zaanse Schans, piccola comunità di 40 case situata a nord-est di Amsterdam, raggiungibile facilmente attraverso la fitta rete di piste ciclabili che collegano l’intero paese.

Le possibilità di noleggiare bici ad Amsterdam sono davvero molte, ma noi abbiamo optato per YELLOW BIKE (http://www.yellowbike.nl/).15€ è il costo del noleggio (12€ + 3€ di assicurazione che vi consigliamo di fare perchè vi ricopre da eventuali danni e/o furti) per 24 ore.

Come detto prima, ci sono vari percorsi ciclabili che vi faranno ammirare i paesaggi della campagna olandese e paesini fiabeschi. Noi abbiamo percorso circa 25km in 2 ore, facendo varie soste lungo il percorso per scattare delle foto. L’escursione è molto piacevole e tranquilla e sicuramente adatta a tutti.

Una volta arrivati a Zaanse Schans ci si ritrova catapultati in un villaggio Seicentesco con ancora 6 mulini funzionanti (quasi tutti visitabili al costo di 3€) dove si respira un’aria “cioccolatosa” dovuta alla presenza di una fabbrica di lavorazione del cacao. Qui si possono ammirare artigiani che lavorano i tipici zoccoli olandesi, oppure visitare il museo, Zaans Museum, interamente dedicato alla storia dei mulini a vento.

Zaanse Schans

Zaanse Schans

DSC_1194 DSC_1207 DSC_1242 DSC_1243 DSC_1251

Per il ritorno ad Amsterdam vi consigliamo di cambiare percorso così da poter scoprire nuovi angoli del Paese (magari passando per la cittadina di Zaandam), oppure per i più stanchi e pigri c’è la possibilità di tornare in treno (con la bici) dalla stazione di Koog Zaandijk (€3, ogni 15 minuti). Questa soluzione è valida anche per l’andata, ma vi possiamo assicurare che il tragitto in bici vi offrirà uno dei ricordi più piacevoli del viaggio ad Amsterdam e dintorni.

Tornati ad Amsterdam e se si hanno ancora delle energie, ci si può dirigere verso i Negen Straatjes: tracciato di 9 vicoli dello shopping con piccoli negozi specializzati esclusivamente in un tipico prodotto. Passando davanti alla possente Westerkerk si arriva ad una delle case forse più famose di Amsterdam, la Anne Frank Huis (ingresso 8,50€). Qui è dove la celebre bambina scrisse il suo diario nascondendosi con la sua famiglia per sfuggire alla deportazione nazista.

3° GIORNO

Tappa obbligatoria della visita è il Van Gogh Museum. Ampia collezione dell’artista olandese sviluppata su 3 piani visitabile con il supporto dell’audioguida. Noi abbiamo prenotato i biglietti d’ingresso (15€ costo del biglietto con prenotazione online) circa un mese prima della visita così da evitare le lunghe file. Il museo si trova sulla Museumplein, piazza dove si possono scattare foto ricordo arrampicandosi liberamente sulla famosa scritta “IAmsterdam“.

Museumplein, IAmsterdam, Rijksmuseum

Museumplein, IAmsterdam, Rijksmuseum

Dietro di questa spicca il maestoso museo nazionale, il Rijksmuseum (ingresso 12,50€). Arrivata l’ora di pranzo ci si può recare all’Albert Cuypmarkt, il più grande mercato di strada della città allestito tutti i giorni tranne la domenica. Qui potete trovare un’eccezionale varietà di prodotti tipici e una volta presa l’ardua scelta potrete gustare il vostro pranzo seduti sulle sponde dei canali o immersi nel verde del Vondelpark, il parco più grande di Amsterdam.

La seconda città dei Paesi Bassi,dopo la capitale Amsterdam, è Rotterdam, famosa anche per avere il più grande porto d’Europa. La città è facilmente raggiungibile con il treno dalla Central Station (treno direzione Breda, 30€ A/R, 40 minuti) 

DSC_1341

Rotterdam

Arrivati a Rotterdam recatevi al centro informazioni turistiche della stazione e con solo 1€ potrete acquistare la mappa della città dove sono evidenziatele principali attrazioni della città.

DSC_1403

Rotterdam, Kijk Kubus

Rotterdam si presenta molto diversa da Amsterdam: a causa di numerosi bombardamenti durante la seconda guerra mondiale, la città oggi si presenta come “nuova” con uno skyline moderno di grattacieli progettati dai più famosi architetti odierni. Muniti di cartina alla mano ci siamo fatti trasportare da questa città unica nel suo genere. Sicuramente le cose da vedere sono molte ma il tempo limitato ci ha permesso di fare una breve esplorazione dei principali luoghi d’interesse:  Euromas Tower, Erasmusbrug, KPN Tower, World Port Center, Hotel New York, Willemsbrug, Witte Huis, Kijk Kubus, famose “case cubo” gialle, e il nuovissimo Market Hall, mercato coperto cittadino (consigliatissimo per la cena).

A malincuore si saluta Rotterdam e si torna però nella meravigliosa Amsterdam per un ultimo giorno.

4°GIORNO

Ultimato il check-out all’hotel, non rimane che visitare le restanti attrattive di Amsterdam. Costeggiando uno dei canali più suggestivi, il Reguliersgracht, arriviamo all’incrocio con Keizersgracht dove si apre davanti a noi un panorama ineguagliabile: qui si possono ammirare contemporaneamente 15 ponti. Proseguendo si arriva a Rembrandtplein, piazza fulcro della vita notturna con vari ristoranti, bar e club.

Reguliersgracht

Reguliersgracht

Va bene Olanda = mulini ma anche Olanda = tulipani. E dove si possono acquistare i bulbi di questi fantastici fiori? Al Bloemenmarkt! Uno dei mercati di fiori più famosi al mondo, offre un’ampia varietà dei tulipani olandesi e non solo: qui vi potrete sbizzarrire alla ricerca di simpatici souvenir da portare a casa.

Bloemenmarkt

Bloemenmarkt

Passando oltre si raggiunge il quartiere di Nieuwmarkt dove Rembrandt veniva spesso a dipingere i paesaggi dei canali. Qui infatti ha sede il museo a lui dedicato, Museum Rembrandthuis (ingresso 10€). Procedendo verso nord, e quindi ravvicinandosi alla stazione, non si può fare a meno di non notare una strana “creatura” che si inabissa davanti alle isole della città. É il NEMO, museo (ingresso 12,50€) dedicato alla scienza e alla tecnologia progettato dall’architetto italiano Renzo Piano. Il tetto a gradoni (ingresso gratuito) è un enorme terrazza dalla quale salutare un’ultima volta la città che da qui si mostra in tutto il suo splendore.

panorama Nemo

panorama Nemo


Speriamo che questo post vi sia utile per la programmazione del vostro viaggio e lasciatevi stupire da questa fantastica città che rapirà una parte del vostro cuore.

BUON VIAGGIO!

Non esitate a contattarci per ulteriori consigli e/o info sul pernottamento, trasporti e cibo. Seguiteci anche sul nostro profilo Instagram @pochispiccieunacartina (https://instagram.com/pochispiccieunacartina/) dove troverete queste e molte altre foto!

Annunci

3 pensieri su “Amsterdam (e non solo) in 4 giorni

  1. Stupenda. Voglio andarci….

    Mi piace

  2. […] trattare tutto in un unico articolo, anche per non annoiarvi troppo, come invece abbiamo fatto per Amsterdam e non solo, ma di portarvi nel nostro viaggio a […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...